Inaugurato il parco giochi dedicato ad Angela Scibilia

SEMINARA
Un “Parco del sorriso” per ricordare Angela Scibilia, la ventitreenne, incinta di quattro mesi, morta 2 anni fa per un caso di malasanità. L’iniziativa di creare un parco giochi da dedicare alla loro coetanea è partita dai ragazzi dell’Azione cattolica che, nel corso di una tombolata, avevano raccolto quasi duemila euro. I genitori di Angela, dopo aver avuto il consenso del parroco per la disponibilità dell’area, hanno integrato la cifra.
Tutta Seminara ha voluto partecipare all’inaugurazione del parco giochi che sorge accanto alla Basilica della Madonna dei Poveri. Tanta gente a stringersi attorno alla mamma Giulia Morgante, al papà Giuseppe Scibilia, ai fratelli, alle sorelle, al marito Domenico Cutrì, insieme ai suoceri Gioconda Morabito e Carmelo Cutrì, presenti il sindaco Antonio Bonamico, il maresciallo dei carabinieri Carmine Ricci, l’assessore provinciale Santo Gioffrè. Il parroco Don Gildo Albanese nel corso della benedizione dell’impianto ha esortato i presenti alla preghiera e rivolto ai numerosi bambini, ha raccomandato di rispettare il parco, giocare e divertirsi col pensiero rivolto ad Angela. Da parte sua l’assessore Gioffrè, che si sta prodigando per l’organizzazione del corteo storico di Carlo V, ha ricordato quando Angela faceva parte del gruppo dei figuranti, anticipando che una gigantografia della “damigella” Scibilia sarà fatta sfilare insieme al corteo. Una grande commozione è stata condivisa quando la signora Silvia, con l’aiuto del figlio Saverio, ha scoperto la lapide che ricorderà Angela. Toccante, infine, il momento in cui Rosita, la sorella maggiore di Angela, ha ringraziato autorità e concittadini sullo sfondo del suono delle campane e del lancio di palloncini colorati.